Salute dell’Habitat

L’inquinamento ambientale incide notevolmente sulla salute e sul benessere dell’uomo. Secondo le più autorevoli fonti di informazione scientifica, almeno l’80% di tutte le patologie di tipo degenerativo sono causate da inquinamento ambientale; conoscere le fonti di inquinamento ambientale e sapere come tutelarsi è fondamentale per la prevenzione di questi disturbi.Ogni giorno siamo immersi nei cosiddetti “fattori di perturbazione energetica”, ovvero tutti quei fenomeni individuali, naturali e artificiali che possono influenzare lo stato di salute dell’individuo. Mentre i fattori di perturbazione energetica individuali dipendono dalle caratteristiche proprie dell’individuo (fattori generici, stress, malattie, incidenti, ecc.), i fattori naturali e artificiali provengono dall’ambiente nel quale l’individuo vive e costituiscono, perciò, fonti di inquinamento ambientale.Nel caso dei fattori naturali di perturbazione energetica si tratta, ad esempio, di corsi d’acqua sotterranei, falde acquifere in movimento, paludi, falde di petrolio, terreni metalliferi, minerali e gas presenti nel suolo, modificazioni di campi magnetici terrestri; nel caso dei fattori artificiali di perturbazione energetica, si tratta invece di onde ed emanazioni chimico-fisiche, canalizzazioni di acque e gas, inquinamento elettrico.Le fonti di inquinamento ambientale possono contaminare le acque, l’aria e il terreno e influenzare di conseguenza la qualità della nostra vita poiché interferiscono con la qualità di ciò che beviamo, mangiamo e respiriamo.

Soluzioni

Per evitare rischi alla salute, è possibile richiedere indagini ambientali prima di costruire o ristrutturare un edificioLeggi in cosa consistono le indagini ambientali
Oggi sempre più edifici, sia privati sia pubblici, vengono costruiti seguendo i principi della bioedilizia e utilizzando appositi schermi antiradiazionali.Leggi come proteggere dalle radiazioni gli edifici
L’ambiente più importante da proteggere dalle radiazioni è quello dove si vive molte ore al giorno in uno stato di relax assoluto: la camera da letto e, in particolar modo, il posto letto.Leggi come proteggere dalle radiazioni la zona letto, la postazione lavoro e il sedile dell’auto
Anche cibi, bevande e medicinali possono essere contaminati dalle radiazioni naturali di tipo gamma polarizzata. In particolare il caffè e il vino rosso né risentono in termini di aromi e sapori.Leggi come proteggere dalle radiazioni cibi, bevande e medicinali
I dispositivi elettronici producono disturbi sull’organismo umano. Tutti si chiedono se i telefonini fanno veramente male. Se sì, esistono seri sistemi per proteggersi dalle radiazioni dei cellulari e degli altri dispositivi elettronici?Leggi come proteggersi dalle radiazioni dei dispositivi elettronici

 

Inoltre, in commercio esistono dei prodotti in grado di proteggere dai campi energetici microaree sensibili del corpo (meridiani energetici). Si tratta dei “Cerotti Skudo“.

Uno schermo di protezione da radiazione deve possedere determinate proprietà, in modo da poter anche essere utilizzato in ambiente di lavoro (legge 81/2008 ex 626/94 e successive).Lo  “Schermo antiradiazioni Geoprotex®”  presenta le seguenti proprietà:

  • protegge dalle radiazioni naturali ionizzanti
  • protegge dai campi elettromagnetici artificiali
  • deflette la radiazione senza assorbirla per evitare l’effetto di saturazione del prodotto negli anni
  • distribuisce uniformemente il calore (Geoprotex-Bioedil)
  • non presenta alcuna emissione nociva
  • è munito di certificato da parte di Enti accreditati
  • è brevettato a livello internazionale
  • presenta un ottimo rapporto qualità/prezzo
  • è utilizzabile in ambiente di lavoro secondo la legge 81/2008 ex 626/94 e successive (i costi del prodotto in tal caso sono completamente recuperabili da parte dei possessori di partita Iva)
  • è munito di scheda tecnica professionale sia per quanto riguarda il settore edile (Geoprotex-Bioedil), sia per quanto concerne l’ambiente domestico (zona letto ecc).