A0004 Test Intolleranze Alimentari (per operatori settore sanitario)

100,00

Test Intolleranze Alimentari ‘Food Detective™’ (per operatori settore sanitario)

Confezione da 1 singolo Test

NON VENDIBILE A PRIVATI

VENDITA UNICAMENTE A OPERATORI SETTORE SANITARIO

Sconti per ordini superiori alle 50 scatole

Descrizione

NUTRACEUTICA >> Test Intolleranze Alimentari ‘Food Detective™’


Test professionale per la rilevazione delle intolleranze alimentari, facile da usare con risultati immediati. Rapido rilevamento degli anticorpi IgG specifici del cibo nel sangue, sia nel siero che nel plasma.

Forse soffri di intolleranze alimentari? Scoprilo, fai subito il test!

È noto che il consumo di certi alimenti può avere effetti negativi sul benessere fisico e mentale di alcune persone particolarmente sensibili. Ciò risulta ancora più evidente al giorno d’oggi a causa dell’enorme quantità di cibi trattati che vengono consumati. Un recente lavoro condotto da Atkinson e dai suoi collaboratori, ha evidenziato che anticorpi specifici per alimento – prodotti dal sistema immunitario – e sintomi dell’intolleranza alimentare sono strettamente collegati. L’intolleranza alimentare è associata a una vasta gamma di sintomi sgradevoli ed a molte condizioni croniche. Diversamente da quanto avviene per le allergie, è improbabile che l’intolleranza alimentare comporti un rischio per la vita della persona. Meno del 2% della popolazione mondiale soffre di allergie alimentari, ma il 45% della popolazione soffre di alcune forme di intolleranza alimentare. I sintomi spesso si presentano dopo avere mangiato e può essere molto difficile identificare il cibo o i cibi che li provocano. Per esempio, il latte o il pane mangiati in un determinato giorno potrebbero essere causa di disturbi che si verificano anche 3 giorni dopo. Alcuni sintomi relativi a un cibo specifico possono essere provocati da una deficienza enzimatica o da una ipersensibilità chimica, mentre in altri casi potrebbero essere dovuti a una risposta immunitaria anomala. Molte intolleranze alimentari, infatti, sono associate a un’inadeguata risposta immunitaria verso un particolare cibo o verso più cibi. Se le cause di intolleranza alimentare non sono chiare, alcuni sintomi – quali cattiva digestione, disbiosi, candidosi, alcuni parassiti e infezioni intestinali – possono essere significativi. In circostanze normali, questi anticorpi si combinano con le proteine del cibo per formare dei complessi che saranno poi eliminati dal sistema immunitario. Ma se il sistema immunitario è affaticato, tali complessi immonoproteici si accumulano in luoghi come le giunture articolari o il tratto digestivo e producono di conseguenza i sintomi dell’intolleranza alimentare.
• Apparato respiratorio (Rinite, sinusite e asma).
• Apparato muscolo-scheletrico (Artrite, dolori articolati, muscolari e debolezza).
• Apparato gastrointestinale (Vomito, gonfiore addominale, crampi, aerofagia, ritenzione idrica, nausea, stipsi, diarrea, problemi di controllo del peso e coliche).
• Sistema nervoso centrale (Emicrania, mal di testa, mancanza di concentrazione, cambiamenti d’umore e comportamentali, depressione, ansia, fatica o iperattività).
• Apparato Dermatologico (Orticaria, dermatite atopica, eczemi, pelle pruriginosa con eruzioni cutanee).
I sintomi possono apparire anche tre giorni dopo avere mangiato il cibo irritante e ‘reattivo’ che crea tali disturbi e possono durare settimane. Perciò, può essere molto difficile identificare quali cibi possono aver provocato tali reazioni. Per individuale le intolleranze può essere utile verificare il livello di anticorpi alimentari presenti in un campione di sangue. Una dieta che elimini tutti quei cibi che ci creano problemi sarà sufficiente per prevenire il verificarsi dei sintomi. Identificare tali cibi è la parte più difficile. Il test Food Detective™ può essere il primo passo verso questo percorso. La presenza di un elevato livello di anticorpi alimentari non rappresenta in sé un problema, ma può aiutarci a identificare quei cibi che possono diventare dannosi. Qualora il test dovesse evidenziare un elevato livello di anticorpi a uno o più cibi specifici, questi ultimi dovranno essere completamente eliminati dalla dieta per almeno tre mesi. Quando i sintomi si saranno ridotti, i cibi eliminati potranno essere reintrodotti, uno alla volta, monitorandone gli effetti. Evitare i cibi che sono stati identificati come positivi dal test Food Detective™ può ridurre i sintomi da essi causati.

Molte persone con intolleranze alimentari possono scoraggiarsi quando scoprono quali cibi devono evitare. Ad ogni modo, al di là dei risultati, bisogna mantenere possibilmente una dieta equilibrata, variata e soddisfacente. Il nostro obiettivo è di aiutarti fornendoti informazioni delle quali potresti avere bisogno nel percorso di miglioramento della tua salute. Per ottenere i migliori risultati è importante che tu legga questo opuscolo scrupolosamente e che pianifichi attentamente la tua dieta prima di iniziare con il nuovo regime alimentare. Ti capita di avere delle reazioni agli alimenti che assumi? L’intolleranza alimentare di solito non pone le persone in pericolo di vita, ma può far sentire il malato estremamente male. I sintomi dell’intolleranza alimentare possono essere ritardati di molte ore o addirittura di giorni, e per questo spesso è difficile identificare i cibi problematici. Quali sono i sintomi? Le intolleranze alimentari potrebbero causare diversi sintomi, incluso:
• Ansia (acuta o cronica)
• Artrite
• Asma
• Disturbo da deficit di attenzione
• Enuresi notturna
• Gonfiore, edema
• Bronchite
• Morbo celiaco, celiachia
• Sindrome della fatica cronica
• Costipazione, stitichezza
• Fibrosi cistica
• Depressione
• Diarrea
• Fibromialgia
• Gastrite
• Mal di testa
• Disturbo da iperattività
• Malattia infiammatoria intestinale cronica
• Insonnia
• Sindrome dell’intestino irritabile
• Problemi di prurito della pelle, irritazioni cutanee
• Malassorbimento
• Emicrania
• Problemi di controllo del peso
• Agitazione notturna
• Ritenzione idrica

Chi soffre di intolleranze alimentari lamenta frequentemente letargia o ‘nebbia mentale’ e una sensazione generale di malessere. Questi sintomi spesso persistono per molti anni. I malati riferiscono regolarmente che le visite dai loro medici non hanno risolto i loro problemi e, in molti casi, i loro sintomi vengono liquidati come se ‘tutto fosse nella loro mente’.
FOOD DETECTIVE™ È FACILE E VELOCE DA USARE
Food Detective™ è un test di autodiagnosi per le intolleranze alimentari che può essere utilizzato tranquillamente a casa propria. Non bisogna recarsi dal medico o aspettare settimane per ricevere i risultati da un laboratorio. Usare Food Detective™ non potrebbe essere più semplice, grazie alle istruzioni che guidano passo passo nel processo di autosomministrazione del test. I test Food Detective™ rilevano le intolleranze a 59 diversi cibi. Per svolgere il test è sufficiente prelevare una piccola quantità di sangue attraverso il pungidito, diluirla e inserirla nel supporto che viene dato in dotazione con il test Food Detective™ (che contiene piccole quantità di estratti di proteine del cibo). Nei passaggi successivi, l’utilizzo del rilevatore e delle soluzioni di sviluppo permette di individuare le eventuali intolleranze attraverso la comparsa di uno o più puntini blu sul supporto. Facendo riferimento all’elenco dei cibi che si trova con le istruzioni di utilizzo, sarà possibile individuare ogni alimento al quale si potrebbe essere intolleranti.

UTILIZZARE I RISULTATI DEL TEST

In base ai risultati che si ottengono dal test, si possono apportare delle modifiche al proprio modello alimentare. Se il test verifica la presenza di alcune reazioni positive, significa che abbiamo una elevata reazione anticorpale ad un determinato alimento. La reazione può essere lieve, moderata o forte. È consigliabile eliminare quei cibi che hanno mostrato una reazione lieve, moderata o forte al test per almeno tre mesi. Nel caso di molti risultati positivi, potrebbero essere azzardato eliminarli tutti insieme in una sola volta e pertanto consigliamo di procedere così: – evitare quei cibi che hanno dato una reazione moderata e forte, – ruotare quei cibi che hanno dato una reazione lieve. Ruotare i cibi significa non mangiare un determinato alimento più di una volta ogni 4 giorni. Per esempio: per ruotare il grano si potrebbe inserire nella dieta il pane di frumento il primo giorno, una tortina di avena il secondo, pane di mais il terzo, pane di segale il quarto, pasta il quinto, e così via. Alcune persone possono sentirsi peggio per alcuni giorni dopo aver eliminato un determinato cibo e anche se può essere difficile continuare a rinunciare a certi alimenti è necessario perseverare. Il cibo reattivo deve essere sostituito con altri cibi che non provocano reazione (alcune idee verranno fornite più avanti in questo opuscolo). Provare cibi nuovi può aiutare a fare diminuire la voglia del cibo tradizionale e aggiungere nuovi piaceri alimentari alle proprie abitudini. La maggior parte delle persone trova sollievo dai sintomi nel periodo compreso tra uno e tre mesi dopo avere eliminato dalla dieta quei cibi per i quali si verificava una reazione di anticorpo alimentare. Ho fatto il test, che cosa faccio adesso? Dopo aver ottenuto i tuoi risultati con Food Detective™ è importante che ti prenda del tempo per valutare i tuoi prossimi passi. Lo schema riportato di seguito riassume le varie fasi del percorso e suggerisce come assicurarsi di beneficiarne al massimo della consapevolezza ottenuta attraverso il test. Qualsiasi sia il risultato, raccomandiamo fortemente che ogni modifica significativa alla tua dieta venga effettuata sotto la supervisione di medici adeguatamente qualificati.
– Fai il test Food Detective™
– Prendi visione dei risultati e fai una revisione
– Analizza il significato dei risultati ottenuti
– Leggi le informazioni sull’opuscolo dietetico
– Considera di modificare la tua dieta, consultando degli esperti
– Porta avanti i cambiamenti al tuo regime alimentare
– Monitora il miglioramento dei tuoi sintomi
– Considera di reintrodurre determinati alimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *